Latina-Trento 0-3 (18-25; 15-25; 19-25)
Top Volley Latina: Gitto 6, Sottile 1, Ngapeth 4, Barone 1, Santucci (lib.), Rossi 2, T. Stern 16, Palacios 6, Z. Stern 3. Ne: Gavenda, Parodi, Caccioppola, Pei Huang. All. Tubertini
Itas Trentino:Russel 19, Van Garderen 8, Nelli 1, Vettori 15, Giannelli 5, Grebennikov (lib.), Candellaro 3, Lisiniac 7. Ne: Cavuto, Daldello, De Angelis, Codarin, Kovacevic. All. Lorenzetti.
Arbitri: Piperata-Vagni
Note: Latina: ricezione 58% (27%), attacco 40%, aces 6 (err.batt. 11), muri pt. 1; Trento: ricezione 51% (30%), attacco 55%, aces 7 (err.batt. 9), muri pt. 9;Spettatori: 2.336. MVP: Russel (Itas Trentino)
I campioni del Mondo di Trento, com'era prevedibile, non hanno fatto sconti alla Top Volley Latina. Morale della favola, non certo a lieto fine, ieri sera in viale delle Province a Cisterna, il match, a parte il finale di terzo set, è stato un monologo degli uomini di Lorenzetti, capaci di giocare una pallavolo ordinata e redditizia, trovando forza nel cambio palla, complici fondamentali di assoluto valore come battuta e muro. La Top Volley ci ha messo tanta buona volontà, ma non sono certo quelle di ieri le partite che i ragazzi di Tubertini devono vincere per arrivare alla salvezza.