Si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell'evento dei mondiali di beach tennis che si svolgerà per un'intera settimana alla Beach Arena sul lungomare Matteotti a Terracina. Dopo il Giro d'Italia la città registra un nuovo grande evento illustrato dal manager della federazione internazionale del tennis Farivar Tanhai, che ha spiegato il progetto e soprattutto i motivi per cui la federazione ha deciso di venire a Terracina. LE ragioni stanno nella proposta fatta dal comitato organizzativo di un progetto strutturato di 2 anni più un terzo opzionale con il coinvolgimento diretto di istituzioni, imprenditori e le associazioni di settore e di categoria.ITF vuole far fare un salto di qualità al BT, la federazione ha deciso per la prima volta di portare con sé la propria squadra di comunicazione e di sperimentare a Terracina una serie di migliorie sul campo. Si è parlato della presenza di assistenti in campo a supporto dei giocatori.
Per il sindaco Nicola Procaccini questo evento diventa quasi un pezzo di storia della città per la sua importanza, comunque figlio di una serie di eventi precedenti che si sono susseguiti negli anni e dedicati agli sport da spiaggia grazie a persone che fanno il proprio lavoro con passione e professionalità. i ringraziamenti a tutti i protagonisti in particolare ai consiglieri comunali delegati allo sport ai grandi eventi Stefano Alla e Sara Norcia e all'assessore al turismo allo sport e alla cultura Barbara Cerilli, che ha ringraziato soprattutto gli uffici per il lavoro fatto anche fino a tarda sera per la riuscita di questo evento: il compimento di un grande sforzo di una città che è partita da lontano insieme a privati cittadini per arrivare adesso ad ottenere un grande ritorno a livello mediatico e di promozione. Si parla per il momento viste le iscrizioni, di 24 Nazioni presenti a Terracina per i mondiali di beach tennis.
Dell'importanza dello Sport non soltanto per il fatturato e ritorno turistico di una città, ma per crescere le generazioni ha parlato Stefano Alla, di recente invitato ad un forum dedicato allo sport a Latina a parlare del Miracolo Terracina. Al centro di questa riuscita c'è la collaborazione e la passione. C'è il beach tennis mondiale ha detto ma c'è anche il Giro d'Italia e se proprio vogliamo parlare di sport a Terracina c'è il calcio a 5 che è andato in serie B, la Terracina Volley approdata in serie B, tutti passi avanti fatti dallo sport che appunto è lo strumento principale per far crescere le generazioni. Anche Sara Norcia, delega grandi eventi, ha dato il benvenuto agli ospiti affinché possono godere il più possibile di questa esperienza positiva.
Interessante infine la lettura del presidente del comitato organizzativo Andrea D'Onofrio che ha illustrato un po' più da vicino il modello di grande evento che è allo studio proprio del comitato. Si sta cercando di lavorare ad un modello sostenibile di grande evento. E quindi che possa in qualche modo sostenersi finanziariamente ma anche nella sua tenuta organizzativa, con l'evento centrale e gli eventi collaterali da mettere a sistema per la città: visite guidate e trekking Urbano, musica, cultura, anche nei territori e limitrofi. Grazie alla collaborazione di molti imprenditori che hanno creduto nel progetto è stata realizzata una Welcome Card che garantirà agli ospiti servizi e sconti e alla città di Terracina un ritorno diffuso nelle sue diverse realtà. È stato realizzato anche un logo e un sound logo per posizionarsi in qualche modo anche sul web e realizzeranno dei sondaggi sulle emozioni provate da chi ha frequentato l'evento. I saluti finali da Giancarlo De Risi, organizzatore del Beach Tennis Terracina, che ha annunciato grandi novità ve migliore per sviluppare al massimo le potenzialità di questo sport.