La nuova Lynx Latina targata Basile prende forma. L'ultimo arrivo in ordine di tempo è quello di Johnny Gomes dos Santos, o semplicemente Johnny.
La scheda - Nato il 19 gennaio del 1988 a Guarulhos (San Paolo), il brasiliano muove i primi passi nel Wimpro, poi São Caetano e São Paulo, prima dello sbarco in Puglia allo Sport Five Putignano. Torna nella sua terra ed indossa le maglie di Jaragua, San José, Corinthians e Copagril. La sua ultima avventura sul parquet si sposa con la penisola iberica al Sala 10 Zaragoza, ed ora l'approdo a Latina.
Prime emozioni – «Sono veramente felice perché riabbraccio l'Italia, ringrazio il Latina che mi ha concesso questa opportunità – afferma il laterale - Spero sia un campionato competitivo. Noi intanto dovremmo lavorare sodo per raggiungere gli obiettivi che la società si è prefissa».
In tutto questo la Lynx Latina riparte, anche e soprattutto, da Alessandro Aiello. Fermo ai box per gran parte della stagione, il giovane talento, classe '99, è pronto per riprendersi il palcoscenico.
«Credo che in termini numerici la stagione si commenta da sola, ci siamo salvati all'ultima giornata con più di qualche problema. Abbiamo raccolto poco soprattutto al PalaBianchini, che doveva essere il nostro punto di forza. Il mio infortunio e quello di Carlinhos, soprattutto, hanno sicuramente influito sull'andamento della stagione. Voglio ripartire dalle uniche note positive rappresentate dalle due amichevoli internazionali con la Nazionale maggiore, mentre per la squadra penso che la salvezza raggiunta possa segnare un punto da cui ripartire per rimediare ad errori e crescere. Fisicamente mi sento bene: non posso far altro che ringraziare il Dott. Martini per l'operazione, il fisioterapista Massimo Piva per avermi supportato quotidianamente per mesi, Andrea Salvemini e il prof. Emiliano Notarmuzi».