La Sabaudia del remo, in attesa della prima prova di Coppa del Mondo in programma sul bacino del lago di Paola dal 10 al 12 aprile del 2020, fa festa grazie a due atleti acquisiti come Pietro Willy Ruta delle Fiamme Oro e Stefano Oppo dei Carabinieri. I due atleti di stanza nella cittadina dell dune sono stati nominati dalla Federazione Italiana Canottaggio "Atleti dell'anno 2019".  Da tre anni consecutivi vicecampioni mondiali nella specialità del doppio Pesi Leggeri maschile, da loro qualificato ai Mondiali di Linz per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020, e in generale insieme agonisticamente da ben quattro anni, avendo preso parte insieme all'Olimpiade di Rio de Janeiro 2016 sul quattro senza pielle azzurro che chiuse la manifestazione a cinque cerchi brasiliana al quarto posto. Ruta, alla cerimonia dei premi federali ai protagonisti del 2019 remiero, ha raccontato che cosa lo unisce a Stefano, dentro e fuori la barca, al punto da lavorare assieme da anni, senza mai scendere dal podio internazionale, mentre Oppo ha rivelato cosa significhi per lui, sardo di Oristano, rappresentare ai massimi livelli nel mondo una regione come la Sardegna che oggi fatica ad esprimere grandi campioni. In tutto questo, con Sabaudia sullo sfondo, comun denominatore delle loro imprese e pronta ad ospitarli, insieme al resto del plotone azzurro, nell'attesa prima prova di Coppa del Mondo