Tra la Nazionale olimpica di canottaggio e Sabaudia il feeling è perfetto. A riprova di quanto affermiamo, il brindisi che si è tenuto venerdì 20 dicembre, intorno all'ora di pranzo, nell'Aula Consiliare del Comune, alla presenza del primo cittadino, il sindaco Giada Gervasi e di tutta la Nazionale Olimpica in raduno proprio nella cittadina pontina. Un brindisi beneaugurante, è proprio il caso di dirlo, in vista del grande evento del 2020, quando nella settimana di Pasqua il mondo del canottaggio remerà sul lago di Paola, teatro della prima prova di Coppa del Mondo nell'anno olimpico di Tokio. A 111 giorni da questo evento, il sindaco di Sabaudia, Giada Gervasi, ha voluto ribadire non solo l'affetto che il Comune e l'Amministrazione hanno nei confronti del mondo del remo azzurro, ma anche la volontà di far sì che la Nazionale Olimpica, lo staff azzurro, si sentano decisamente a casa propria ogni qualvolta scelgono Sabaudia per i loro allenamenti.Oltre al sindaco, Giada Gervasi, hanno preso la parola Andrea Coppola, capo allenatore del Gruppo Olimpico della nazionale italiana di canottaggio e Matteo Lodo, bronzo olimpico a Rio de Janeiro, pontino doc ed elemento di spicco della Nazionale Olimpica proiettata verso questa prima prova di Coppa del Mondo e le Olimpiadi di Tokio con le sue nove barche già qualifcate. Barche che, dal 10 al 12 aprile 2020, faranno le prove generali in vista dei Giochi Olimpici proprio sul lago di Paola, in una prima prova di Coppa del Mondo che si preannuncia avvincente con almeno 50 nazioni partecipanti.