Sotto la barriera dei 100 giorni. Facile immaginare che l'attesa cresce in maniera esponenziale. Parliamo di Sabaudia, della prima prova di Coppa del Mondo e di quello che sarà il cammino, da qui in avanti, legato a questo evento epocale per il territorio pontino e non soltanto per la cittadina delle dune, da sempre una dei centri nevralgici del canottaggio nazionale ed ora anche internazionale.
In tutto questo, cosa non certo di poco conto, dopo la lunga pausa legata alle festività natalizie, il gruppo olimpico riparte senza sosta nuovamente da Sabaudia per il primo collegiale del 2020. Un raduno che è iniziato nella giornata di ieri e che terminerà con l'allenamento del 23 gennaio per dare modo ad atlete e atleti di poter partecipare al primo appuntamento agonistico dell'anno: il Campionato Italiano di Fondo in programma a Pisa il 25 e 26 gennaio.
Per continuare il percorso verso la prima prova di Coppa del Mondo in programma a Sabaudia dal 10 al 12 aprile e, soprattutto, verso i Giochi di Tokyo 2020, al collegiale il Direttore Tecnico, Francesco Cattaneo, ha convocato, tra maschi e femmine, 34 atleti di cui 30 appartenenti alla categoria Senior e 4 a quella Pesi Leggeri.
I CONVOCATI
Senior maschili e femminili - Aisha Rocek (Carabinieri/SC Lario), Stefania Gobbi (Carabinieri/SC Padova), Andrea Cattaneo (Carabinieri/SC Bissolati), Valentina Iseppi, Chiara Ondoli, Bruno Rosetti, Ludovica Serafini (CC Aniene), Gennaro Di Mauro (CC Napoli), Giacomo Gentili, Clara Guerra, Matteo Lodo, Filippo Mondelli, Andrea Panizza, Paolo Perino, Luca Rambaldi, Giuseppe Vicino (Fiamme Gialle), Alessandra Montesano (Fiamme Gialle/SC Eridanea), Luca Chiumento (Fiamme Gialle/SC Padova), Marco Di Costanzo (Fiamme Oro), Kiri Tontodonati (Fiamme Oro/CUS Torino), Matteo Castaldo (Fiamme Oro/RYCC Savoia), Davide Mumolo (Fiamme Oro/SC Elpis), Giovanni Abagnale (Marina Militare), Giorgio Casaccia Gibelli (Rowing Club Genovese), Silvia Terrazzi (SC Arno), Jacopo Frigerio (SC Lario), Sara Bertolasi (SC Milano), Simone Martini, Alessandra Patelli (SC Padova), Stefania Buttignon (SC Timavo).
Pesi leggeri maschili e femminili - Stefano Oppo (Carabinieri), Pietro Ruta (Fiamme Oro), Federica Cesarini (Fiamme Oro/Canottieri Gavirate), Valentina Rodini (Fiamme Gialle).
Come di consueto, il gruppo azzurro è pieno zeppo di atleti dei gruppi sportivi militari di stanza proprio a Sabaudia. Pronti a lavorare sodo per portare le nove barche già qualificate per Tokio a fare la voce grossa nella prima prova di Coppa del Mondo in programma nel weekend di Pasqua proprio nella cittadina pontina, uno dei test probanti in vista del grande appuntamento in terra nipponica.