Ha scelto Formia per presentare il suo ultimo docufilm, dal titolo "Santiago, Italia". E lo farà sabato, alle 21, al Cinema Multisala. Si tratta di Nanni Moretti, il noto regista di Brunico, che sarà ospite e ospitante di questo grande evento, al termine del quale saluterà gli spettatori e si intratterà con il pubblico presente in sala.
Il film - si legge nelle note ufficiali - racconta, attraverso le parole dei protagonisti e i materiali dell'epoca, i mesi successivi al colpo di stato dell'11 settembre 1973 che pose fine al governo democratico di Salvador Allende, in Cile. Il documentario di Nanni Moretti si concentra, in particolare, sul ruolo svolto dall'ambasciata italiana a Santiago, che diede rifugio a centinaia di oppositori del regime del generale Pinochet, consentendo poi loro di raggiungere l'Italia.
«Continua l'attenzione da parte del grande cinema nei confronti della nostra città e del nostro territorio - sottolinea l'assessore al Turismo e alle Attività Produttive di Formia, Kristian Franzini - Nanni Moretti ha scelto Formia per presentare il suo docufilm ed è sicuramente un motivo d'orgoglio. Per noi rappresenta una vetrina importante, una bella opportunità di confrontarsi con uno dei registi viventi più premiati nella storia».
Un appuntamento di grande risonanza anche per il vice sindaco Carmina Trillino: «I film di Moretti pongono domande, interrogazioni di vita, punti di snodo inesorabili con cui confrontarsi. La narrazione è conoscenza mai mera e passiva: il film Santiago vuole essere nel racconto dei fatti del 1973 in Cile voce dissonante all'interno del dibattito sociale che nel nostro Paese si va radicando su posizioni sovraniste e populiste. Irrompe con veemenza il tema della solidarietà: politici e dissidenti furono accolti nell'ambasciata italiana e aiutati nel raggiungimento dell'Europa. Perchè essere solidali verso il diritto di libertà è un dovere e un impegno culturale. Felice, pertanto, di accogliere Nanni Moretti nella città di Formia».