Tantissime persone, sabato scorso, hanno preso parte al concerto della Banda musicale della Città del Vaticano nella piazzetta di Pisterzo, lo splendido borgo della provincia di Latina che, in estate, si trasforma in una vera fucina di eventi grazie alla Pro Loco "Prossedi Pisterzo" presieduta da Michele Feudo.

Un concerto che è stato preceduto dalla sfilata della Banda vaticana e di quella del Borgo - dedicata a San Michele Arcangelo - attraverso le vie del paese. Poi, davanti al monumento ai Caduti, è stato il cavalier Luigi Pistoia - conduttore della serata - a tenere un discorso per ricordare San Giovanni Paolo II e, poco prima dell'esibizione, il vice brigadiere dell'Arma dei carabinieri Mario Cerciello Rega, barbaramente ucciso a coltellate nei giorni scorsi. La cerimonia, tra l'altro, ha previsto anche la deposizione di una corona di fiori in ricordo dei Caduti, gesto effettuato dal colonnello della Gendarmeria vaticana Giuseppe D'Amico e dal consigliere comunale di Prossedi Gianmarco Cipolla, figlio dell'indimenticabile Antonio Cipolla. La corona coi colori vaticani è stata portata da due appartenenti all'associazione nazionale carabinieri della Sezione di Prossedi, un gruppo che collabora con la Pro Loco di Pisterzo, così come non è mancata la partecipazione dell'associazione Alpini e dell'associazione Bersaglieri. Il concerto, come detto, è stato meraviglioso, con la Banda diretta dal maestro Giuseppe Cimini che ha eseguito diversi brani. Fra il pubblico c'erano numerose autorità, fra cui il sopra citato colonnello D'Amico, i sindaci di Prossedi e Giuliano di Roma (Angelo Pincivero e Adriano Lampazzi), il vice presidente dell'Ordine dei Medici della Provincia di Latina Rita Salvatori e il presidente dell'associazione "Latina Cuore" Giovanni Stivali.