Dal primo giugno 2020 ad Anzio e a Nettuno si tornerà a pagare per parcheggiare sulle strisce blu. Lo hanno comunicato questa mattina i due sindaci Candido De Angelis e Alessandro Coppola, disponendo dunque lo stop alla misura straordinaria dello stop al pagamento della sosta adottata all'inizio del lockdown dovuto all'emergenza Coronavirus.

Da lunedì, dunque, ad Anzio si tornerà a pagare per posteggiare sugli stalli blu dalle 9 alle 22; il costo orario resta invariato a un euro, con possibilità di frazionare la mezz'ora. A Nettuno vengono ripristinate le fasce orarie che erano attive prima dell'emergenza.
«Abbiamo intrapreso il percorso verso un ritorno graduale alla vita di tutti i giorni - ha spiegato l'assessore al Bilancio di Nettuno, Ilaria Coppola -; tuttavia dobbiamo mantenere alto il livello di guardia e raccomando ai cittadini di seguire tutte le misure imposte per la sicurezza di tutti che permettono il contrasto alla diffusione del Coronavirus. I cittadini di Nettuno hanno dimostrato un elevato senso civico adottando fino ad oggi un comportamento responsabile. Lo stesso vale per i gestori delle attività commerciali che, nonostante il periodo di crisi, si stanno impegnando in questa Fase2 ad adottare tutte le misure di sicurezza necessarie dettate dalle linee guida dei vari settori. Torniamo a vivere a pieno la nostra città, ma nel massimo della sicurezza. Insieme ce la faremo».