L'azienda biofarmaceutica globale mette a disposizione del SSN e della popolazione la propria organizzazione ed il polo produttivo di Campoverde di Aprilia. Uno dei principi cardine di AbbVie è quello di "servire e sostenere la comunità in cui opera" avendo un impatto significativo sulla vita delle persone. In quest'ottica l'azienda, ha raggiunto un accordo con la Regione Lazio per offrire, come parte della rete del servizio sanitario nazionale, la vaccinazione Covid-19 alla comunità del territorio in cui è presente. L'hub vaccinale verrà istituito presso il il polo produttivo di Campoverde di Aprilia, aprirà il 1 giugno e sarà gestito dalla Asl di Latina. AbbVie metterà a disposizione gratuitamente i locali e le risorse a supporto della gestione dell'hub.

"Stiamo collaborando con le istituzioni sanitarie al fine di allestire il polo vaccinale e renderlo operativo nel più breve tempo possibile. E' un obiettivo sfidante ma abbiamo deciso di perseguirlo perchè siamo certi che offrirà beneficio a tutta la comunità". Parole di Daniela Toia direttore del polo produttivo di Campoverde. "Siamo orgogliosi di aver raggiunto questo importante risultato che ci vede tra le prime aziende sul territorio nazionale a mettere a disposizione della comunità la propria organizzazione e le proprie risorse per far fronte alla situazione emergenziale, dice Fabrizio Greco Amministratore Delegato di AbbVie Italia. Un risultato frutto di un grande lavoro di squadra con le istituzioni, guidato da senso di responsabilità sociale e da un approccio agile e innovativo grazie al quale AbbVie continua ad affrontare le sfide più importanti per la salute, tra cui quella dell'emergenza Covid-19".