La società agricola "Gelasio Caetani" (di proprietà delle Fondazioni Roffredo e Camillo Caetani), ha ricevuto una speciale menzione durante la manifestazione Ecomondo che si è svolta alla Fiera di Rimini dall'8 all'11 novembre, nell'ambito dell'evento organizzato dalla Fondazione per lo Sviluppo sostenibile e Italian Exhibition Group con il patrocinio del Mite, rientrando fra le prime dieci imprese italiane che si sono distinte per eco-innovazione ed efficacia dei risultati ambientali ed economici raggiunti in tre diversi settori: economia circolare, capitale naturale e start up per il clima.

 

Nell'ambito del settore Impresa per il Capitale Naturale, patrocinato da Wwf, Crea e Rete Rurale Nazionale, l'azienda Gelasio Caetani è stata riconosciuta tra le 10 migliori imprese con il Premio per lo sviluppo sostenibile per la sua partecipazione "al progetto LIFE Greenchange, con la realizzazione di habitat di grande valore ecologico all'interno della superficie aziendale".

 

Una menzione che ha riconosciuto la sinergia e l'impegno per la pianificazione, progettazione e creazione di una nuova zona umida, delle fasce ripariali e dei boschi planiziali che hanno incoraggiato la presenza di specie animali, accolto specie acquatiche e favorito la connettività ecologica del territorio.  

 

L'azienda agricola delle Fondazioni Caetani, che ha ospitato il progetto guidato dalla Provincia di Latina, con la partnership dei cinque diversi attori tecnici Confagricoltura Latina, CIRF, Consorzio Poliedra, U-Space e Miema Malta, ha dedicato una porzione della sua superficie per la conservazione ed il miglioramento della qualità ambientale e il progetto LIFE Greenchange ha contribuito, con gli altri progetti avviati grazie al co-finanziamento del programma europeo per l'ambiente e il clima LIFE, a contrastare la perdita di biodiversità nell'Agro pontino e nelle isole di Malta e Gozo, rafforzando il valore ecologico dei sistemi agricoli, grazie alle nuove infrastrutture verdi realizzate. 

 

Una iniziativa che andrà avanti anche in futuro proprio attraverso la manutenzione delle infrastrutture verdi create nell'ambito del progetto LIFE Greenchange tramite pratiche e strumenti di governance territoriale come il Patto per la biodiversità e gli accordi di custodia del territorio pianificati dal progetto.

 

"Il Premio - ha dichiarato Edo Ronchi, presidente della Fondazione Sviluppo Sostenibile – è nato per far conoscere e promuovere le migliori pratiche e migliori innovazioni nei vari settori della green economy. Ogni anno abbiamo visto crescere il numero delle aziende che vi hanno partecipato e la qualità dei progetti: un buon segno di vitalità delle nostre imprese e delle start up che stanno facendo della sostenibilità la loro cifra".

 

"Il tema della salvaguardia e della tutela ambientale del territorio pontino – ha affermato Andrea Gentiloni, presidente dell'azienda agricola Gelasio Caetani – è da sempre al centro dell'impegno della Famiglia Caetani e delle due Fondazioni che da decenni ne gestiscono il lascito. La partecipazione dell'azienda agricola al progetto LIFE Greenchange è perfettamente in linea con quanto la Fondazione Roffredo Caetani ha realizzato nell'area di Pantanello dove cento ettari di territorio sono stati riconvertiti interamente in capitale naturale. E' importante perseverare in questi obiettivi di green economy e fare in modo che questo impegno secolare dei Caetani e, oggi, delle Fondazioni, prosegua e trovi nuovi sviluppi proprio come e grazie alla sinergia avviata con i partner del progetto LIFE".