Un fenomeno sociale dilagante, un problema che scuola ed istituzioni vogliono e devono affrontare insieme, al fianco dei ragazzi. Queste ed altre importanti riflessioni sono emerse questa mattina dal convegno intitolato "Stop al cyberbullismo "senza libertà e dignità l'identità viene cancellata", che si è tenuto presso la biblioteca dell'ISS. "M. Ramadù" di Cisterna.
A partire dalle 9 i ragazzi dell'istituto superiore hanno interagito con interlocutori autorevoli come il sostituto procuratore della Procura di Velletri Antonio Verdi, la rappresentante del MIUR Marzia Calvano, la psicologa consulente della Procura di Velletri Francesca Ghini, la pediatra dirigente dell'ASL Latina, Rosella Gerardi ed il rappresentante della Polizia di Stato, Tiziano Di Sciullo. A discutere con i ragazzi del fenomeno, affrontato in tutti i suoi aspetti, c'era anche il sindaco di Cisterna, nonché presidente della Provincia, Eleonora Della Penna insieme all'assessore alla Pubblica Istruzione, Claudio Chinatti. Particolarmente apprezzata è stata la presenza dello scrittore e regista Ivan Cotroneo, autore del romanzo da cui è tratto l'omonimo film "Un bacio" scelto dal MIUR per la campagna di sensibilizzazione contro il cyberbullismo partita lo scorso 7 marzo 2017. Ma i veri protagonisti della giornata sono stati gli studenti, anche per via della proiezione in anteprima del cortometraggio da loro realizzato sul tema del bullismo che verrà presentato ufficialmente nei prossimi giorni in Parlamento nell'ambito di un progetto nazionale che coinvolge anche il MIUR. L'incontro di questa mattina - organizzato e promosso dal Ramadù con il patrocinio di Provincia di Latina e Comune di Cisterna - rappresenta la fine di un percorso progettuale chiamato "Bulli&Pupi contro il cyberbullismo" che ha impegnato gli studenti dell'istituto superiore cisternese sin dall'inizio dell'anno scolastico. Coordinato dalla professoressa Suglia - insieme al gruppo dei docenti professoressa Caratelli, professoressa Rabini, professoressa Di Bernardo, professoressa Giordano e professor Rotondi – il progetto ha proposto una serie di iniziative, eventi ed incontri che hanno avuto al centro il drammatico ed attuale tema del cyberbullismo, oggetto la settimana scorsa anche di una legge approvata all'unanimità in Parlamento.