Una pista ciclabile che dalla periferia trovi uno sbocco verso il mare di Latina, Anzio e Nettuno. I progetti concepiti dall'amministrazione di Aprilia per sviluppare nuove infrastrutture per la mobilità sostenibile, potenziando l'offerta turistica e collegando il centro con il litorale pontino, sono stati approvati ieri dalla giunta e parteciperanno al bando regionale Laziociclabile. Tre le richieste di finanziamento trasmesse nelle ultime ore dalla giunta. Il primo prevede un potenziamento della pista ciclabile già realizzata in centro con i fondi Por Fesr Lazio 2007.2013, per collegare la scuola Montegrappa a via Giustiniano, passando per piazza dei Bersaglieri, asilo comunale e poliambulatorio Asl; il secondo prevede un percorso ciclabile unitario che da via Nettunense colleghi la stazione ferroviaria alla costa e la pianificazione in questo caso verrebbe realizzata di concerto con i Comuni di Anzio e Nettuno; la terza proposta prevede infine di collegare il centro di Aprilia con la Ciclovia dell'Astura e dei Laghi del Parco Nazionale del Circeo, partendo dalla Stazione Ferroviaria, e collegando via Aldo Moro a Carano, proseguendo poi da Campoverde a Satricum, opera concepita di concerto con i tecnici di Latina. Tre proposte che rispondono al disegno unitario di trasformare Aprilia in una città dotata di una rete ciclabile adeguata. «Un piano strategico – spiega l'assessore ai Lavori Pubblici Luana Caporaso – che intende incentivare l'uso della bicicletta come mezzo di trasporto per le esigenze quotidiane e ricreative, oltre che incrementare il turismo locale. Se i progetti verranno finanziati, è intenzione dell'amministrazione comunale coinvolgere nella gestione le associazioni spotive e soggetti economici e sociali che hanno manifestato interesse per l'iniziativa».