Il caratteristico tendone bianco e rosso è stato picchettato al suolo solo da pochi giorni, ma dal ventre ambientalista della città monta già la protesta. Una protesta che si preannuncia partecipata e apartitica, con lo scopo di dire no all'arrivo di un altro circo con spettacoli di animali. Gli animalisti si sono già dati appuntamento per sabato pomeriggio a partire dalle 17.30, quando in concomitanza con i più partecipati spettacoli del weekend daranno luogo a una manifestazione di protesta in via Ugo La Malfa, proprio di fronte ai tendoni del circo della famiglia simbolo dell'arte circense in Italia.  «Sarebbe bello – scrivono gli animalisti - spezzare il silenzio così come le catene, dalle promesse mancate nasce la voglia di gridare Libertà per chi non ha voce per farlo, ma lo dimostra con gli sguardi di chi paga una pena senza aver commesso nessun reato. Domani in via La Malfa ci sarà una manifestazione pacifica per chi non ha più intenzione di dover digerire una tale ipocrisia e barbarie. La manifestazione non ha carattere politico».

(Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Latina Oggi)