Si è chiusa a Rocca Massima la prima parte del corso gratuito di formazione "Olivicoltore e Assaggiatore olio di oliva vergine ed extravergine", organizzato dall'associazione CAPOL (Centro Assaggiatori Produzioni Olivicole Latina), nell'ambito dell'attività di promozione e valorizzazione dei migliori oli extra vergine d'oliva prodotti sul territorio della provincia di Latina, e promosso dalla XIII Comunità Montana dei Monti Lepini e Ausoni, con il patrocinio dell'ASPOL (Associazione Produttori Olivicoli Latina) e dei Comuni di Rocca Massima e Sonnino. A Sonnino si svolgerà la seconda parte, il 10 e 11 Maggio, al Museo delle Terre di Confine.

Sabato 4 Maggio, presso la Scuola Statale dell'Infanzia "Maestra R. Marchetti" di Rocca Massima (Località Boschetto), dopo il seminario a tema "L'Itrana, risorsa del territorio dei Lepini e Ausoni", sono stati consegnati gli attestati di partecipazione ai 25corsisti, con degustazione dei prodotti tipici locali e oli evo classificati al Concorso "L'Olio delle Colline", a cura degli assaggiatori CAPOL. Alla cerimonia sono intervenuti: Luigi Centauri, presidente e capo panel CAPOL; Angelo Tomei, sindaco di Rocca Massima;Onorato Nardacci, presidente XIII Comunità Montana, Alessandro Rossi, presidente Lilt Latina, e l'agronomo Alberto bono.

L'iniziativa punta a favorire, mediante analisi sensoriale, la conoscenza dell'olio prodotto dalla cultivar "Itrana" che caratterizza la DOP Colline Pontine, per imparare a "scoprirne" e "riconoscerne" i pregi e i difetti. Le lezioni, tenute da esperti del settore, prevedono sia prove pratiche di assaggio, sia lezioni sul quadro normativo nazionale e comunitario, oltre ad approfondimenti sui metodi di coltivazione, sulle tecniche di trasformazione e conservazione, confezionamento, etichettatura, Sian e metodologie di valutazione delle caratteristiche sensoriali.