Troppi eventi al parco Friuli, i residenti dicono basta e chiedono al sindaco Terra una più equa ripartizione delle feste.  L'iniziativa di un gruppo di residenti del quartiere, si è tramutato in un esposto protocollato in comune e corredato da una raccolta firme sottoscritta da cinquecento cittadini, la maggior parte dei quali residenti, che chiedono di limitare l'uso del parco. Se gli eventi infatti ravvivano gli spazi pubblici, nel corso dell'anno decine di feste hanno interessato parco Friuli e recato disagio a chi vive in prossimità dello spazio verde. Senza contare che c'è evento ed evento. Alcuni si sono protratti fino a notte fonda e la musica alta ha finito per recare disturbo agli abitanti.
«Il nostro intervento – spiegano i promotori della raccolta firme – non è quello di preludere la tenuta degli eventi o l'uso del parco, ma trovare un giusto equilibrio tra interessi diversi, evitando l'organizzazione cumulativa e i disagi che ne comportano. Almeno otto eventi l'anno passato sono stati organizzati nel parco Friuli. In alcuni casi, ai disagi arrecati alla circolazione stradale per via dei parcheggi selvaggi si sono aggiunti la musica a volume elevato fino a ore inoltrate e un uso sconsiderato dello spazio verde da parte degli operatori, che hanno usato l'area come parcheggio rovinando l'erba e lasciando il parco in condizioni ben diverse da come lo avevano trovato. Pur non trattandosi di un'area privata, il parco meriterebbe un maggiore rispetto anche per garantire ai residenti di non dover a fine festa fare i conti con il degrado e la sporcizia lasciata sul posto». Ora si attende la risposta dell'amministrazione