Dopo otto giorni di preghiera e pellegrinaggi praticamente ininterrotti, questa sera - a partire dalle 20.30 - è in programma la solenne processione di ritorno, durante la quale la Sacra Immagine di Nostra Signora delle Grazie farà ritorno nel Santuario di Nettuno a Lei dedicato.

Meteo permettendo, il simulacro della Vergine lascerà la Collegiata dei Santi Giovanni Battista ed Evangelista, nel Borgo medievale, e percorrerà lo stesso itinerario - a ritroso - compiuto sabato scorso, quando i portatori della Confraternita di Nostra Signora delle Grazie l'hanno accompagnata nella Chiesa Madre della città, dove la statua è stata esposta in venerazione.

Ogni giorno, fino a oggi, le Sante Messe sono state popolate da centinaia di cittadini, così come in molti hanno preso parte alle fiaccolate serali per le vie del Borgo, che hanno caratterizzato - nonostante il freddo di alcuni giorni - le serate comprese fra lunedì e ieri.

Sempre ieri, come ormai consuetudine, ha avuto luogo la Giornata del Malato, caratterizzata da momenti di commozione e da tanta generosità e amore filiale per la Madonna.

Oggi, poi, saranno sei le Sante Messe in programma a San Giovanni fin dalle 6.30 del mattino, prima della Processione cui prenderanno parte tutte le Parrocchie di Nettuno, gli istituti religiosi, le autorità civili e militari, fino alle Confraternite e al clero della città.

Domani pomeriggio, poi, dopo la Santa Messa delle 18.30, la statua della Madonna sarà riposizionata nella teca che sovrasta l'Altare Maggiore del Santuario di piazzale San Rocco.