Monta e si organizza la protesta dei pendolari della tratta ferroviaria Nettuno-Roma contro Trenitalia. Condizioni di viaggio pessime, ritardi, guasti e cancellazioni sono i problemi che gli utenti quasi a cadenza quotidiana si ritrovano a dover affrontare sulla tratta che collega il litorale di Anzio e Nettuno alla Capitale. Come luogo della manifestazione è stato scelto lo snodo di Campoleone dove la FL8 "incrocia" la FL7 sui cui corre anche la tratta Napoli-Roma, passando per Latina. L'appuntamento è per il prossimo 14 giugno dalle ore 16,30 alle ore 18. «La mobilità è un problema di tutti - spiega il presidente del comitato pendolari FL8 Rosalba Rizzuto - l'obiettivo è mettere insieme i problemi del trasporto sul ferro e su gomma, urbano e extraurbano, e presentare alla Regione una piattaforma dettagliata. Pretendere l'interessamento dei sindaci e degli amministratori locali ed ottenere di essere tutti ascoltati dalla regione Lazio e da tutti gli Enti Locali per passare dalle promesse ai fatti».
La protesta riguarda in generale il trasporto pubblico del Lazio, utilizzato da un milione e mezzo di pendolari ogni giorno che lamentano condizioni di viaggio estremamente difficili, ritardi, sovraffollamento dei mezzi, condizioni igieniche insufficienti.