Vivere la piazza, scambiare due chiacchiere, ritrovarsi e al contempo scoprire i prodotti locali. Perché i mercati sono anche luoghi della socialità oltre che l'occasione per fare incontrare produttori e consumatori. Con questo spirito la Coldiretti e il Comune di Latina hanno cooperato per portare il mercato di Campagna Amica in piazza del Popolo, nel cuore della città. Degustazione di prodotti a chilometro zero, la possibilità di una vetrina per le aziende, percorsi di educazione ad una sana alimentazione per le scuole sono alcune delle formule che ne hanno decretato il successo in Italia e in provincia. E a Latina l'appuntamento è raddoppiato, quello del mercoledì e quello del sabato mattina, che diventerà una tappa fissa davanti ai portici dell'ex Intendenza di Finanza in Piazza del Popolo a Latina con i prodotti tipici e a km 0. Ieri il taglio del nastro dopo un tiro e molla durato più di un anno e grazie alla tenacia del direttore Pietro Greco e dell'ex assessore alle attività produttive Giulia Caprì (la proposta era arrivata anche in commissione e l'ex assessore si era impegnata per portarla avanti anche poco tempo prima di lasciare la giunta): dunque anche Latina ha timbrato il suo cartellino per una piazza più inclusiva e aperta ai produttori locali. «Grazie sindaco per aver creduto in questo progetto» – ha detto ieri al debutto Pietro Greco mentre il sindaco ha posto l'accento sull'importanza di un'agricoltura sostenibile e di iniziative come questa che guardino anche alla tutela ambientale tra offerta di prodotti locali a filiera corta e a km zero e materiali di vendita biodegradabili e plastic free. «Questo è lo spazio che spetta all'agricoltura e alla cultura del magiare sano" - ha spiegato invece il Presidente  provinciale dell'associazione di categoria Denis Carnello - questi prodotti straordinari hanno bisogno di essere conosciuti anche attraverso il volto di chi, ogni giorno, lavora per portarli sulle tavole dei consumatori e per questo il mercato Campagna Amica è una grande opportunità proprio per il messaggio che fa arrivare alle famiglie, ai bambini, a chi vuole portare sulla propria tavola frutta, ortaggi, carni, formaggi e altri prodotti di qualità garantita anche sul piano della tutela ambientale e del rispetto per il nostro territorio». Presente all'inaugurazione anche Sara Paraluppi, direttore generale della Coldiretti Lazio che si è detta felice di essere a Latina e di presenziare ad uno spaccato delle eccellenze dei produttori locali, mentre Omar Sarubbo ha portato i saluti dell'assessore regionale Enrica Onorati e ha evidenziato l'importanza di momenti di socialità come questo. Ieri in piazza sono stati venduti frutta e ortaggi a chilometro zero, formaggi, vini, uova, salumi e carni fresche, prodotti da forno, funghi, carni bufaline, lumache e prodotti cosmetici derivati, distillati, confetture e persino aceto di kiwi e derivati. Tutti da gustare gli aceti della start up innovativa di Federica Ferrari con la linea "L'agro del kiwi" dall'azienda storica di famiglia di Borgo Faiti, che si è vista riconoscere il brevetto dall'università di Firenze e che è stata selezionata per rappresentare le eccellenze locali ai buyer internazionali nel villaggio Coldiretti di Bologna: eccellenze locali per grandi chef come per cittadini curiosi di assaggiare prodotti con il sapore della loro terra. Unica pecca della giornata è stata forse la collocazione inappropriata di due mercati a poca distanza tra loro: in via Eugenio Di Savoia chi cercava il mercato di Coldiretti ha trovato invece un'altra manifestazioni con esposizione e vendita di prodotti gastronomici. Si replica sabato prossimo.