Il Tar si è pronunciato sul ricorso presentato da una ditta di trasporti contro il Comune di Nettuno nell'ambito dell'appalto per il servizio scuolabus. I giudici hanno stabilito che il ricorso è improcedibile e che l'appalto può essere assegnato alla ditta vincitrice della gara.

La ricorrente aveva impugnato gli atti per incompetenza nonché per eccesso di potere sotto il profilo del difetto di istruttoria e di motivazione, dell'errore, della contraddittorietà e perplessità, dello sviamento. La Stazione unica appaltante, il Comune di Nettuno e la ditta vincitrice della gara si sono costituiti in giudizio per contestare il ricorso, illustrando...