La Prefettura di Latina, con il supporto degli enti di competenza, ha predisposto la bozza di revisione del piano di emergenza esterno (Pee) della Recordati uno dei quattro stabilimenti industriali sul territorio di Aprilia a rischio di incidente rilevate. Il documento sarà consultabile per trenta giorni, con tutte le cartografie allegate, sui siti istituzionali del Comune di Aprilia (albo pretorio on line) e della Prefettura di Latina. Il piano di emergenza esterno poi, secondo quanto disposto del comma 6 dall'articolo 21 del decreto legislativo 105/2015 (la cosiddetta direttiva Seveso III), dovrà passare all'approvazione finale del Prefetto.
Da questo momento è dunque aperta la fase per presentare delle osservazioni al Ppe; proposte che potranno arrivare da persone fisiche o giuridiche portatori di un interesse concreto e qualificante alle azioni derivante dal piano di emergenza esterna. Le osservazioni, le proposte e lo richieste rispetto alla bozza del Ppe revisionato dovranno pervenire entro e non oltre il 10 febbraio 2020 all'indirizzo di posta elettronica certificata: protocollo.prefit@pec.interno.it, oppure inviando una raccomandata con ricevuta di ritorno alla Prefettura di Latina, in piazza della Libertà 48. La Recordati, società farmaceutica che da oltre 50 anni vanta uno stabilimento in via Mediana Cisterna a Campoverde), è una delle quattro aziende di Aprilia sottoposta a rischio Seveso insieme ad AbbVie, Acraf Angelini e Isagro.