L'incontro tra sindacati, azienda e Ministero del Lavoro in merito ai sette licenziamenti deciso dalla Solera, non ha sortito l'effetto sperato. Il direttore generale della società multinazionale ha confermato la volontà di procedere al licenziamento dei sette che avranno la consolazione di ricevere il pagamento dei due mesi di preavviso, di tredici mensilità e del Tfr. L'accordo è stato raggiunto anche perché altre soluzioni non sarebbero state vantaggiose per i dipendenti che lavorano nella sede di Marina di Minturno. Sette dei venti impiegati saranno quindi licenziati dall'azienda specializzata nella evoluzione digitale del settore assicurativo. Nel ponersi è tenuta un'altra riunione convocata dal capogruppo del
Pd di Minturno Matteo Marcaccio a cui hanno partecipato il segretario regionale del Pd Bruno Astorre e il capogruppo provinciale del Pd zviancsrlo Cardillo. Un vertice in previsione dell'incontro che ci sarà tra poche ore per siglare l'accordo definitivo.