Un candidato sindaco che è "sintesi" tra le istanze dei cittadini rappresentate dal civismo e la "filiera" che i partiti possono garantire per portare avanti progetti importanti per il territorio. Così è stato più volte definito ieri Enzo Di Capua che si è presentato ufficialmente alla città nel corso di una conferenza stampa. Ad aprire l'incontro il coordinatore cittadino di Fratelli d'Italia Dionisio Magnanti che descritto Di Capua come la persona più idonea per la corsa alla carica di sindaco, una scelta maturata dopo un lungo periodo di confronto con la Lega. A prendere poi la parola in rappresentanza delle civiche "Sabaudia Futura" e "Enzo Di Capua Sindaco", Alessia Manfuso che ha sottolineato come l'esperienza da consigliere di opposizione sia un valore aggiunto soprattutto per gli argomenti portati avanti da Di Capua nella passata amministrazione. Enrico Tiero vice coordinatore regionale di FdI ha parlato della "persona giusta al posto giusto" e di come dopo il confronto con la Lega, la scelta su Di Capua sia arrivata per la necessità di puntare su una persona in grado di portare contenuti in più. Sulla "sintesi" tra il ruolo delle civiche e quello dei partiti è poi intervenuto il consigliere regionale della Lega,Angelo Tripodi facendo poi riferimento all'importanza dei progetti che possono essere supportati dai partiti a livello regionale, nazionale ed europeo istanze che partono però dai cittadini. La parola è passata poi al senatore di FdI, Nicola Calandrini che ha definito Di Capua come un "galantuomo" e l'occasione per un cambio di passo in un momento di "disorientamento" , quindi il passaggio sull'importanza del turismo e del fatto che il Parco Nazionale del Circeo debba diventare una opportunità per il territorio. Anche il senatore della Lega Gianfranco Rufa ha fatto i migliori auguri a Di Capua e più in generale a Sabaudia facendo riferimento al difficile momento vissuto dalla città. La candidatura di Di Capua è stata definita poi dall'europarlamentare Nicola Procaccini come "una avventura collettiva", non soltanto quindi come una candidatura a sindaco ma come l'impegno "di una comunità cittadina che decide di costruire la Sabaudia che verrà". Questo nella prospettiva di "anni di buona amministrazione" e di progetti che possano puntare ad esempio sul turismo sportivo. Di progetti ha parlato anche il candidato sindaco Enzo Di Capua, dopo avere ringraziato i partiti per il loro supporto, ma anche della necessità di intervenire nell'immediato per avviare interventi come la manutenzione del verde e quella degli ingressi di Sabaudia. Un avventura politica la sua arrivata "su input di molti cittadini" e che ha tra gli obiettivi quello di fare tornare la città bella come merita. Di Capua ha poi sottolineato l'importanza della "filiera" e dei progetti per risolvere davvero le problematiche di borghi e frazioni ma anche per rilanciare la città attraverso grandi eventi legati al lago di Paola. Insomma una città da rilanciare ed una parola d'ordine: "sinergia".