I banchi dell'opposizione, nel Consiglio comunale di Ardea, sono diventati sempre più rosa. La scorsa settimana, infatti, il capogruppo di Forza Italia Fabrizio Acquarelli si è dimesso dalla sua carica, aprendo la strada al subentro di Raffaella Neocliti quale prima dei non eletti nella lista in cui si erano candidati entrambi alle Amministrative dello scorso anno.

«Si chiude per me una grande esperienza (istituzionale, politica, umana) durata ben undici anni. Credo nel ricambio e nel rinnovo generazionale e, in vista anche dei futuri incarichi prettamente politici che andrò a ricoprire, ho maturato questa decisione. Colgo l'occasione - ha scritto Acquarelli nella lettera con cui ha formalizzato le dimissioni dalla carica - per ringraziare tutti i sindaci, i colleghi consiglieri e gli assessori con i quali, al di là di ogni schieramento, ho avuto modo di collaborare in questi anni, e soprattutto tutti i dipendenti degli uffici comunali che con la loro professionalità contribuiscono a portare avanti e a ‘guidare' la complessa macchina amministrativa».

Il ringraziamento finale, chiaramente, è andato agli elettori che - ha scritto Acquarelli - «hanno reso possibile questa avventura». «Senza la loro stima, di certo, non avrei avuto l'onore di poter ricoprire questo importante ruolo istituzionale per così tanto tempo».

In più, Acquarelli ha garantito che - al di là dell'assenza dai banchi consiliari - continuerà a impegnarsi per la vita civile, politica e sociale di Ardea.

Neocliti, invece, è stata ufficialmente proclamata come consigliere durante l'ultima seduta del Consiglio comunale di Ardea.