«Il Pd prova a svegliarsi in provincia di Latina, inseguendo la Lega su sanità e rifiuti. Però Zingaretti governa la Regione Lazio da seia anni e dovrebbe risolverli i problemi invece di occuparsi del rilancio del partito». Lo afferma in una nota il capogruppo della Lega in Consiglio regionale del Lazio Orlando Tripodi, che in questo modo apre un fronte di scontro con il Partito democratico della provincia pontina: «Gli esponenti dem sono tornati con scarsa credibilità a girare gli ospedali e i pronto soccorso, ma finora i risultati raggiunti sono stati ottenuti grazie alla Lega: dal via libera del nuovo ospedale del Golfo con 75 milioni di euro attraverso l'intervento del sottosegretario Claudio Durigon fino all'ok della Casa della Salute a Priverno nel 2020, non prevista fino all'emendamento nel Def 2019-2021, e al successivo trasferimento del punto di primo intervento nella struttura di via Madonna delle Grazie dopo la nostra denuncia».

Angelo Tripodi attacca anche sui rifiuti: «La mancanza del piano regionale dei rifiuti, fermo al 2012, e l'irresponsabilità istituzionale hanno prodotto il trasferimento dell'immondizia romana anche in provincia di Latina, mentre Zingaretti e compagni hanno taciuto per anni e abbandonato i cittadini. Anzi il Partito democratico ha organizzato un'assemblea pubblica martedì prossimo nell'infermeria di Fossanova alla presenza dell'assessore competente Massimiliano Valeriani, quando giace dal 26 giugno scorso un'altra nostra richiesta in commissione di un'audizione urgente con tutte le parti soprattutto alla luce del rischio di inquinamento delle falde acquifere in molti comuni del Lazio».
Secondo Tripodi «Il Parito democratico naviga ormai a vista dopo essere sparito sul territorio, tanto che probabilmente rivendicherà nelle prossime settimane le realizzazioni delle rotonde sulla Pontina all'altezza dell'entrata di Pontinia e fra Terracina e Sabaudia. Mentre il tutto è il frutto delle iniziative delle opposizioni regionali alla scellerata gestione Zingaretti».