"Coletta ed Lbc che da un lato celebrano progetti in cui viene coinvolta la cooperativa in cui figura un loro consigliere comunale, dall'altro non perdono occasione per mostrarsi sordi a tutte le iniziative in cui non hanno un interesse politico diretto.  In questo caso però l'interesse è quello della città, del litorale e dei borghi". Lo afferma il coordinatore comunale della Lega Armando Valiani che interviene così sul caso del finanziamento revocato dalla Regione Lazio per la pista ciclabile tra Borgo Grappa e Rio Martino, uno dei progetti che avrebbe dovuto rilanciare il litorale pontino.

"Perdere l'ennesimo finanziamento per il litorale significa mortificare ancor di più una città che in questi tre anni e mezzo ha subito la sciatteria e la trascuratezza di questa amministrazione. Una città ferma dal punto di vista urbanistico, dello sviluppo e della crescita. Una città in cui i cassonetti sono stracolmi e la raccolta differenziata precipitata così come le classifiche di vivibilità. Crediamo sia ora che questo sindaco e la sua maggioranza traggano le conseguenze del loro operato e chiedano scusa a quei cittadini che li avevano votati in buonafede confidando nella loro capacità. Oggi Coletta e la sua squadra appaiono invece a tutti per quello che sono veramente: una giunta e un sindaco impreparati e incapaci di governare Latina e il suo territorio".