Continuano gli "show" su facebook da parte dei politici, che affidano a video e foto ormai con cadenza quotidiana rimostranze, messaggi e prese di posizione. Oggi è il turno di Luca Caringi, assessore ai Lavori pubblici del Comune di Terracina, in quota Fratelli d'Italia. Sul suo profilo facebook si è fatto fotografare mentre toglieva la bandiera dell'Europa dal suo ufficio di piazza Municipio

Leggi anche: L'assessore Marcuzzi si filma con l'accetta: "Non uscite, sennò sono mazzate"

«L'Unione non serve se quest'Europa abbandona l'Italia nel momento di maggiore bisogno. L'Europa dimostri di essere unita e solidale e la bandiera tornerà al suo posto».

Il riferimento, ovviamente, è alle resistenze dei leader di alcuni Paesi europei ad accettare misure finanziarie condivise per affrontare l'emergenza Coronavirus. Sul tavolo c'è l'adizione dei cosiddetti "coronabond", titoli di debito comuni, e il Mes, il Meccanismo di stabilità finanziaria, fondo finanziario comune sulle cui modalità di utilizzo c'è un dibattito aperto e un "duello" tra i paesi del nord e del sud dell'Europa. 

A replicare a Caringi è arrivata una nota del Pd a firma del segretario Daniele Cervelloni: "Le bandiere rappresentano i popoli, le Costituzioni democratiche che sorreggono gli Stati di diritto, non i governanti o i commissari o i presidenti che ci sono e che passano. La bandiera dell'Unione europea rappresenta il patto di pace sottoscritto da 500 milioni di cittadini europei". Questa la replica. Cervelloni bolla come «una pagliacciata molto grave che mostra un senso di irresponsabilità e una mancanza di spessore politico ed istituzionale assolutamente censurabile in una fase delicata come quella che stiamo vivendo». Cervelloni chiede un intervento al sindaco Roberta Tintari per «l'immediato ripristino della bandiera nel luogo ad essa riservato dalla legge, ovvero l'ufficio pubblico solo temporaneamente occupato dall'assessore Caringi».