I termini sono scaduti lunedì a mezzogiorno ma la gara per l'affidamento del trasporto pubblico locale "in rete" è stata prorogata. Questo perché sono arrivate numerose richieste di chiarimento e istanze per allungare i tempi. Presentare un'offerta tecnica ed economica adeguata, hanno sostenuto le ditte interessate a partecipare al bando dei Comuni di Lenola e Monte San Biagio, comporta un iter particolarmente laborioso.
Gli uffici, ricevute le segnalazioni, hanno quindi ritenuto opportuno prorogare i termini per la presentazione delle offerte e per fornire i necessari chiarimenti. Le scadenze sono state posticipate di un mese. C'è tempo fino al 10 agosto per inoltrare le offerte al Comune, mentre l'apertura delle buste è stata fissata al 22 agosto. Con la determinazione dirigenziale, l'ente ha comunque ribadito la validità del bando di gara per un importo complessivo di 2 milioni 774mila euro oltre Iva.
È prevista l'istituzione di un servizio di trasporto pubblico condiviso tra i territori comunali di Monte San Biagio e Lenola con l'obiettivo di ottimizzare le spese nell'ottica di un complessivo miglioramento del servizio.